martedì 11 aprile 2017

Per citare una tua dichiarazione di amicizia di tanto tempo fa: "Ti adoro in una maniera spropositata".
Mi manchi tanto, clown, cabarettista...
Tu sei l'uomo più simpatico che io abbia mai conosciuto.
Un antidepressivo naturale.
Ancora e sempre GRAZIE.
Anche se più passa il tempo più ti fai sconosciuto

mercoledì 15 marzo 2017

"Sono, come te, un infinito ferito"

               Alessandro D'Avenia

lunedì 13 marzo 2017

Incontro meraviglioso

Sono così felice.
A volte accadono cose che sembrano incastrarsi a pennello con quello che stai vivendo, con le tue riflessioni.

Oggi sono stata a pranzo da mia nonna.
Lei e mia zia non hanno fatto altro che chiedermi se avevo trovato lavoro, e che forse potevo..., e che avrei dovuto..., e che se non avessi...

Stamattina avevo buttato il tabacco per riprovare a smettere di fumare.

Durante questo interrogatorio, alle ore 14 e qualcosa, sono scesa a comprare le sigarette.
Avevo solo 5 euro.

Tabacchi chiuso, ma c'era un ragazzetto che avrà avuto al massimo 20 anni.
Era alla macchinetta a trafficare per il suo tabacco.
E io: "Senti, mi aiuti? Io 'sto aggeggio nn lo so usare..."
Lui sorride, mi assiste fino all'erogazione dell'agognato pacchetto.
Gli chiedo da accendere, e lui tira fuori dalla tasca l'accendino e mi porge un cd: "Questo è mio, lo regalo in giro, il mio nome d'arte è  Casper, ma ora suono con un gruppo che si chiama Bandalarga "
E io (incredula): "Sei un rapper?"
"Sì, piacere, Francesco".

Ebbene...riparto da qui.
Da un ragazzino coi suoi sogni.
E mentre, scrivendo qui, ascolto il suo cd, penso: "Chissà cosa mai avrà visto in me per farmi un dono così bello e prezioso"
Non so, magari nulla...
Magari era solo un angelo travestito da rapper incazzato che si diverte a regalare i suoi sogni agli sconosciuti...
Comunque se oggi mi avesse regalato 50 diamanti, non sarei stata così piena di stupore e incanto.
Ed è anche bravissimo!!!!!!!



domenica 12 marzo 2017

Zingari mancati


Aver casa è bello,
dolce il sonno sotto il proprio tetto,
Figli, giardino e cane. Ma ahimé,
appena ti sei riposato dall’ultimo viaggio,
già con nuove lusinghe il mondo lontano t’ insegue.
Meglio è patire la nostalgia di casa
E sotto l’alto cielo esser
Col proprio struggimento, soli
Avere e riposare può soltanto
L’uomo dal cuore tranquillo,
mentre il viandante sopporta stenti e pene
con sempre delusa speranza.
Più facile invero è ogni tormento del viaggio,
più facile che trovar pace nella valle natia,
dove tra le gioie e le cure ben note
solo il saggio sa costruirsi la via.
Per me è meglio cercare e mai trovare,
che legarmi stretto a quanto mi è vicino,
perché su questa terra, anche nel bene,
sarò sempre un ospite e mai un cittadino.

                      (Herman Hesse)

sabato 11 marzo 2017

Comunque i cantanti italiani anni '50 non se battevano...
Penso ad esempio Lelio Luttazzi...
ma pure Topo Gigio batteva Fedez 10 a 1...

mercoledì 8 marzo 2017

forza e Forza


Ecco cosa scrive Teresina, poi divenuta Santa Teresa del Bambin Gesù.
Ecco come nella debolezza può manifestarsi la Tua forza, che non è altro che l'Amore.
Sì perché ci vuole forza per amare, forza per perdonare, forza per abbracciare, consolare, gioire insieme a qualcuno...forza anche per continuare a rimanere nonostante l'altro ti abbia ferito.
La Tua forza non è la prepotenza, la resistenza fisica, la sicurezza di sé.
Coltivare il dubbio è un atto che richiede profonda umilta'.
E l' umiltà, che nel mondo non solo non è una dote ma è pure disprezzata, è invece una meta da raggiungere.
Per farlo ci vuole tanto tanto allenamento.
Altro che muscoli in palestra.

Donne. (Du du du)


lunedì 27 febbraio 2017

Riconciliarsi con se' stessi
Accompagnando dolcemente fuori
Ciò che ci toglie
Accogliendo ciò che ci dà